Home - Bitcoin - I tori Bitcoin comprano il retest di supporto di BTC a 35.000 dollari mentre gli altcoin spingono più in alto

I tori Bitcoin comprano il retest di supporto di BTC a 35.000 dollari mentre gli altcoin spingono più in alto

Posted on 17. Januar 2021 in Bitcoin

Il retest di supporto inferiore di Bitcoin è stato acquistato dai tori, preparando BTC per un’altra spinta a 40.000 dollari.

Le richieste di Bitcoin (BTC) di superare i 40.000 dollari sono state lanciate quando la valuta criptata ha colpito un muro di resistenza che ha scatenato una svendita nelle prime ore di trading.

I dati di Cointelegraph Markets e TradingView mostrano che il prezzo di BTC è sceso fino a 34.368 dollari prima di rimbalzare al suo attuale prezzo di 37.300 dollari.

E‘ possibile che l’eccitazione che circonda l’annuncio di un progetto di legge di stimolo da 1,9 trilioni di dollari da parte dell’amministrazione Biden in arrivo si sia rapidamente trasformato in un „buy the rumor“, vendere l’evento di cronaca mentre cominciano ad emergere domande sulla fattibilità di parti del progetto di legge.

Il calo di Bitcoin arriva anche dopo le rinnovate critiche da parte dei regolatori globali, in quanto il presidente della Banca Centrale Europea Christine Lagarde ha recentemente dichiarato che la principale moneta criptata è „un’attività di riciclaggio di denaro totalmente riprovevole“. Questo è stato seguito da un annuncio del 15 gennaio che un consulente finanziario britannico ha presentato una petizione al governo e al Parlamento del Regno Unito per vietare le transazioni di criptovaluta.

I mercati tradizionali sentono la pressione

Le parole dure dei funzionari governativi non sono state l’unica causa della flessione del mercato delle criptovalute, poiché una scansione dei mercati finanziari globali mostra segni di crescente pressione.

L’S&P 500 e il NASDAQ hanno affrontato la pressione della campana di apertura e hanno chiuso la giornata in ribasso rispettivamente dello 0,72% e dello 0,73%. Il Dow è riuscito a respingere gli orsi per chiudere la giornata in rialzo dello 0,3%.

Un’indagine più ampia sui mercati globali mostra che l’oro e l’argento hanno chiuso l’1,07% e il 3,17%, mentre il petrolio e i titoli del Tesoro statunitense a 10 anni hanno perso il 2,93% e il 3,59%.

Altcoins continua a spingere in alto

Nonostante l’aumento della pressione di vendita in tutto il mercato, diversi altcoin hanno mostrato forza. Chainlink (LINK) ha subito un’impennata durante la notte e attualmente commercia a 20,50 dollari, con un aumento del 13,9% nelle 24 ore. Cosmos (ATOM) ha guadagnato il 21,62% e scambia a 7,81 dollari.

Nel frattempo, Ether (ETH) ha affrontato le stesse pressioni del più ampio Bitcoin. Al momento di scrivere il top-altcoin è sceso del 4,8%% e scambia a 1.172 dollari.

Il tetto complessivo del mercato della crittovaluta si attesta ora a 1.000 miliardi di dollari e il tasso di dominio del Bitcoin è del 68%.